trasformare la vasca in doccia

TRASFORMARE LA VASCA IN DOCCIA

Tasformazione vasca in Doccia

Sostituire la vasca in Doccia

Trasformare la vasca in doccia è sicuramente uno dei trend del momento. Sempre maggiore è la richiesta per questo tipo di intervento per la propria sala da bagno.

Trasformare la vasca in doccia però non è di solito una cosa semplice. E’ necessario considerare bene molti aspetti che possono rendere il sostituire la vasca con la doccia una decisione di cui pentirsi.

Noi di BiVita abbiamo cercato di considerare tutti gli aspetti critici che trasformare la vasca in doccia può comportare e ci siamo impegnati a trovare una soluzione brillante per ogni aspetto critico che abbiamo considerato.

 

VIDEO TRASFORMARE VASCA IN DOCCIA

Una delle criticità maggiori che si presentano quando si vuol sostituire la vasca con la doccia è la difficoltà a ricomporre il rivestimento per quello spazio impegnato dalla vasca e che con l’asportazione si trova ad essere al grezzo. Nella stragrande maggioranza dei casi infatti le piastrelle di rivestimento originali non sono disponibili e quindi non è possibile ricostruire lo stesso rivestimento del resto della parete. Anche nel caso comunque fossero disponibili le stesse piastrelle, la differenza di colore tra quelle presenti e quelle nuove comporterebbe una differenza cromatica notevole assolutamente sgradevole dal punto di vista estetico.

Lo stesso vale per quelle soluzioni che propongono un diverso tipo di rivestimento da applicare nello spazio precedentemente occupato dalla vasca asportata. La diversità di disegno e/o colorazione rappresenta una nota assolutamente stonata che il frequentatore la sala da bagno percepisce immediatamente al suo ingresso.

Nella nostra analisi inoltre abbiamo considerato anche il costo da affrontare per la realizzazione di un nuovo rivestimento, sia dal punto di vista del costo del materiale che di quello della manodopera necessaria per la posa del rivestimento.

Per questa prima criticità del trasformare la vasca in doccia noi di BiVita abbiamo pensato di realizzare dei pannelli in materiale plastico di eccellenza come l’ABS rivestito in metacrilato. Questo materiale ha un aspetto molto appropriato per la sala da bagno. Non solo il colore che è bianco e quindi neutro ma soprattutto la lucentezza e la qualità del materiale conferiscono una aspetto pulito ed elegante.

Abbiamo poi pensato a rendere i pannelli funzionali conferendogli allo stesso tempo un movimento di forme molto gradevole ed innovativo. Il pannello di rivestimento del lato corto infatti lo abbiamo sagomato in modo da ottenerne un sedile sicuro ed affidabile oltre ad essere perfettamente integrato all’interno della doccia. Abbiamo realizzato questa soluzione pensando soprattutto alla componente estetica. Molte proposte che si trovano sul mercato prevedono delle sedie di tipo “sanitario” all’interno della doccia, un tipo di sedia assolutamente ingombrante e non integrata nel design della doccia tale da conferire all’insieme un aspetto assolutamente non piacevole dal punto di vista estetico oltre che sicuramente poco funzionale.

Il pannello di rivestimento che abbiamo pensato per la parete precedentemente occupata dal lato lungo della vasca risponde ad una serie di necessità che abbiamo individuato nello studiare le fasi necessarie a trasformare la vasca in doccia. Oltre a coprire l’ampia zona sprovvista di rivestimento in modo elegante e pulito, il pannello da noi studiato permette di poter avere uno spazio per l’eventuale collocazione di collettori idraulici in modo da evitare problematiche nel posizionamento del gruppo idraulico. Un altro aspetto importante è quello funzionale. Anche per questo pannello abbiamo infatti realizzato una sagomatura dello stesso in modo da offrire una base di appoggio per i flaconi o altri accessori utilizzati all’interno della doccia. Abbiamo poi pensato ad un sistema di assemblaggio molto funzionale che collega i due pannelli al piatto doccia ed ai profili di alluminio del box doccia. In questo modo abbiamo ottenuto una struttura molto compatta e robusta che si fissa in modo indissolubile alle pareti consentendo una tenuta perfetta per l’acqua oltre che una stabilità eccezionale di tutto l’insieme.

 

Sostituire la vasca in Doccia: componente piatto doccia

Un altro componente che abbiamo analizzato in modo specifico è il piatto doccia. Abbiamo riscontrato diverse necessità legate a questo componente. Dal punto di vista dell’istallazione abbiamo considerato che una volta che la vasca viene asportata non sappiamo bene quello che troviamo al di sotto di essa. In effetti nella nostra esperienza abbiamo riscontrato situazioni che raramente si assomigliano. La soluzione che normalmente viene adottata è quella di rifare quello che viene chiamato in gergo tecnico il “massetto” sostanzialmente la base del pavimento su cui poi verrà posizionata la vasca. Nel rifare il massetto bisogna considerare quella che sarà la posizione dello scarico e quindi è necessario adattare la posizione dello scarico dell’impianto con quello del piatto doccia. Queste operazioni richiedono tempo ed impiego di materiali che hanno ovviamente un costo rilevante. Dal punto di vista del tempo rischiano di non permettere la realizzazione dei lavori nei tempi stimati tali da consentire di rendere disponibile la sala da bagno entro la sera dell’intervento. Dall’altro come abbiamo visto comportano un costo che va aggiungersi a quello delle altre componenti dell’intervento e che rischia di superare quello che per molte famiglie è il budget massimo di spesa.

Al fine di trovare una soluzione al problema abbiamo realizzato un piatto doccia che già di per sé avesse il sistema di scarico incorporato con un tubo di collegamento che permettesse di mantenere la posizione già presente dello scarico dell’impianto. Per quanto riguarda invece la necessità di realizzare il massetto abbiamo risolto la cosa realizzando il piatto con un telaio in alluminio con 8 piedini di regolazione tali da permettere di adattare il piatto a qualsiasi situazione si potesse incontrare nella zona di appoggio della vasca una volta asportata. Il telaio di metallo con i piedini regolabili sono fissati alla base del piatto sagomata anch’essa in ABS ricoperto di film in metacrilato rinforzato con una base in legno e uno strato di fibra di vetro tali da assicurare una struttura compatta e stabile in qualsiasi condizione.

VIDEO TRASFORMARE VASCA IN DOCCIA

Per quanto riguarda il piatto abbiamo riscontrato anche un’altra problematica. Essendo le dimensioni del piatto di una certa entità avendo un unico punto di scarico posto nel centro questo comporta per i piatti così conformati, che costituiscono tra l’altro la maggioranza di essi, un problema di pendenza abbastanza marcato e tale da rendere la superficie del piatto scomoda e potenzialmente scivolosa. Abbiamo quindi pensato a trovare una soluzione realizzando il piatto con due vasche corredate da due scarichi. In questo modo la superficie del piatto, divisa in due parti, consente di avere una pendenza minima oltre a permettere di dividere se si vuole la zona doccia così ampia in due distinte aree con la possibilità di utilizzarle per diversi impieghi. In corredo al piatto poi abbiamo pensato di includere una pedana in legno trattato antiscivolo che conferisce oltre ad un aspetto molto gradevole anche la sicurezza di un utilizzo senza pericoli di incidente.

Una volta definita la parte strutturale dell’intero sistema abbiamo pensato al box doccia curandone soprattutto il design. Abbiamo scelto un vetro di 6mm di spessore con la parte centrale del vetro realizzata in fasce acidate che opacizzano la zona rendendo così il box doccia maggiormente adatto a garantire un ottimo livello di privacy per l’utilizzatore. Anche la maniglia che abbiamo scelto corrisponde ad un’attenzione particolare per il design tale da conferire al box doccia un aspetto elegante ed adatto a qualsiasi tipologia di sala da bagno. I carrelli di scorrimento doppia ruota in metallo e teflon garantiscono la migliore funzionalità nel tempo sia per quanto riguarda la tenuta che la durata di funzionamento.

I carrelli di scorrimento inferiori, al fine di consentire la massima facilità di pulizia, sono stati realizzati con un dispositivo che permette di sganciarli dalla guida permettendo l’accesso ai punti più difficili da pulire.

Come ultima cosa anche se non meno importante delle altre abbiamo tenuto a riferimento il prezzo. Fin dal principio abbiamo pensato a realizzare un prodotto che fosse accessibile a tutte le famiglie che decidano di sostituire la vasca con la doccia e questo senza rinunciare assolutamente ad avere un prodotto di valore, sia dal punto di vista funzionale che di design. Al fine di contenere al massimo il costo di installazione abbiamo realizzato il nostro prodotto in modo da renderlo molto facile ad essere installato tale da consentire anche a chi si cimenta con il fai da te di realizzare l’istallazione con un considerevole risparmio di denaro.

Noi di BiVita siamo molto soddisfatti del risultato del nostro lavoro. Pensiamo di aver realizzato un prodotto ottimale per chi ha deciso o a in mente di decidere di sostituire la vasca con la doccia e ci auguriamo di incontrarne la preferenza alla fine del loro processo di valutazione.

 

RICERCHE FREQUENTI:

trasformare vasca in doccia prezzi

trasformare vasca in doccia fai da te

trasformare doccia in vasca

trasformare vasca da bagno in doccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *